Un minuto di silenzio per il Primo Maggio

L'invito della presidente della Provincia

 

Aderisco all'invito di osservare il primo maggio, a mezzogiorno, un minuto di silenzio.

Un'iniziativa lanciata in tutta Italia dal sindacato nazionale dei medici italiani, per ricordare il personale sanitario che ha perso la vita nel prestare le cure ai pazienti durante questa drammatica emergenza sanitaria.

Nel giorno in cui si celebra la festa dei lavoratori, trovo giusto dedicare un momento particolare di raccoglimento per ricordare tutti coloro che, svolgendo il proprio lavoro, hanno perso la vita prestando cura e assistenza.

Medici e infermieri, in particolare, sono stati – e sono – la prima linea di una battaglia che, tuttora, si sta combattendo contro un nemico invisibile che ci ha attaccato in maniera subdola e violenta, cogliendoci impreparati.

Perciò invito tutti, a mezzogiorno del 1 Maggio, a dedicare un pensiero particolare a questi lavoratori che hanno perduto la vita, e alle loro famiglie, nello svolgimento del loro lavoro.

Un minuto di silenzio che vuole essere anche una riflessione, nel perdurare della fase di emergenza in corso, sulla necessità di dotare tutti i lavoratori, e in primo luogo per coloro che si trovano in prima linea negli ospedali e case di cura, di tutti i dispositivi e le garanzie di sicurezza, per la tutela della loro vita, dei loro famigliari e di quella di tutti noi.

 

 

Barbara Paron

Presidente della Provincia di Ferrara